nel nome di

20/02/2016

Apprendo la notizia che Umberto Eco ha lasciato questo mondo. La metabolizzo, la faccio a pezzi, la espello tra amarezza e consapevolezza della vita che scorre, che ci è donata e tolta. Ma alla fine, a rivedere quei pezzetti di notizia fatti a brandelli, scorgo fra essi il senso.

Non si perde nulla se non si dimentica! Avviene una metamorfosi, certo, ma l’essenza rimane perpetua fintanto che i discorsi il ragionare l’accapigliarsi saranno pregni del ricordo, del pensiero. E’ così per tutti, quindi noi che ancora stiamo, prendiamoci l’onere di studiare e capire per quel che possiamo. Di essere civette nell’osservazione di quello che ci succede attorno. Del resto, dei fantasmi e degli spiriti, non preoccupiamoci troppo.

Nel nome di ciò in cui crediamo

MBonato

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: